EGREGIO DI MAIO, MI CONSENTA! – “Piccoli Andreotti” crescono…
20 maggio 2018
… E COSA RICORDEREMO ? – BTS Italy Tour 2018
3 giugno 2018
Guarda tutto

MAI PIU’ SOLO – La storia di A. Donnini tra bullismo, anoressia ed omosessualità

Bullismo, anoressia, omosessualità. Un’infanzia difficile, la solitudine di un bambino che si sente e poi finisce per “mostrarsi” diverso. Un “mostro”, come lo definisce Andrea Donnini, che si “affaccia” nella sua vita e che s’impadronisce di tutto il suo essere. Esperienze al limite, stravaganze sessuali, vita sgretola, e un grande bisogno d’amore tutte raccontate nella sua opera autobiografica “Il ragazzo nella stanza con i suoi tacci rossi” (Sabaoth, 2018).
Un libro che risulta essere un viaggio introspettivo, doloroso e schietto. In cui l’autore con un vero atto di coraggio affronta temi delicati. Le prime esperienze omosessuali, il “lavoro” di Drag Queen, un perenne stato di confusione identitaria. Eppure un giorno arriva nella sua vita una rivoluzione ancora più grande. Un incontro speciale, quello con Cristo Gesù. Il “mostro della solitudine”, della confusione, del dolore, dell’oppressione pian piano lascia spazio all’amore di Cristo.

Questa storia incredibile pone degli interrogativi attuali. Cos’è l’omosessualità? Si nasce o si diventa? Perché tanto pregiudizio, perché tanta sofferenza?
L’abbiamo chiesto ad Andrea Donnini, che non si è risparmiato nel rispondere a nessuna domanda. Con coraggio e senza finzioni, rispondendo a domande scomode dimostrando coraggio nel portare avanti con determinazione la chiamata alla quale sente di dover adempiere.

Guarda il video:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *